domenico.ruggiero06@alice.it
 
www.domenicoruggiero.it.gg
Poesie, aforismi, filosofia, foto del mondo, concorsi, matematica, personaggi, UFO.  
  HOME (biografia + extra)
  AFORISMI, Metafore, Pensieri (celebri e non) - 4
  Poesie e Racconti di D.R.
  Poesie e Racconti di D.R. - 2
  NEL NOME DI DIO (14-8-2013)
  Le fonti di energia effimera (22-8-2013)
  CONCORSI POESIA
  GALLERIA FOTO
  IL MONACHESIMO FEMMINILE NEL MEDIOEVO (F. Squeo - 13-10-2013)
  ARTICOLI di VARIA NATURA
  => Riflessioni di Leo Ferrè sulla poesia (13-05-2012)
  => UFO (da Pier Giorgio Caria) (12-03-2012)
  => Le dimissioni di Benedetto XVI ed il Manzoni (12-2-2013)
  => PAPA Frasncesco - Edizione speciale (15-3-2013)
  => La Magia del Buio (di N. Simonetti - 9-8-2012)
  => La Chiesa di Papa Francesco. Madre dell'Uomo, madre degli uomini (3-4-2013)
  => La scultura del Quattrocento fiorentino. L’alba di un miracolo chiamato Rinascimento (5-4-2013)
  => L’occhio dell’anima nell’esperienza estetica della musica (Fabio Squeo - 6-4-2013)
  => BENEDETTO CROCE: UOMO D’AMORE E DI LIBERTA’ (Fabio Squeo - 6-4-2013)
  => I colori dell’umanità. Oltre le nebbie del razzismo e della stupidità (M. Lasala - 6-4-2013)
  => ELOGIO del VINO (Fabio Squeo - 13-4-2013)
  => Karol Wojtyła. Un filosofo poeta alla ricerca dell’intima sorgente (di M. Lasala - 13-4-2013)
  => Il Messaggio Di Papa Francesco. La Forza Della Verità Sul Sentiero Della Vita (17-4-2013)
  => LA POVERTA' DELLA CHIESA (20-4-2013)
  => LA SAPIENZA DEI PAPI. ANCORA SOPRA IL GESTO RIVOLUZIONARIO DI BENEDETTO XVI (20-4-2013)
  => DANTE: PENSIERI DEVOTI DI UN CREDENTE (20-4-2013)
  => LA DIVINA COMMEDIA: I PERSONAGGI, GLI AMBIENTI, I SIGNIFICATI. (20-4-2013)
  => La Cattedrale di Ruvo di Puglia: un esempio di microcosmo nella dimensione storica dell’uomo (20-4-2013)
  => SIGMUND FREUD: UN VIAGGIO LUNGO I SENTIERI INFINITI DELL’IO (23-4-2013)
  => Federico Barocci. Il Pittore Che Seppe Far Danzare Gli Angeli (24-4-2013)
  => Blaise Pascal : La voce di un uomo che sfugge ai limiti della ragione (26-4-2013)
  => Il cammino verso il compimento dell’uomo tra amore, dono e carità (30-4-2013)
  => ZECHARIA SITCHIN: un uomo consapevole della propria extra-terrestrità (4-4-2013)
  => Passato, "Presente", Futuro (a cura di D. Ruggiero - 5-4-2013)
  => Siamo chiamati a coltivare tutti i beni della creazione. Nel lavoro, la umana dignità (5-4-2013)
  => Edouard Manet. La pittura che parla il gergo della modernità (5-4-2013)
  => Geometria e Filosofia in Giordano Bruno (di M. FRANCIOSI - 7-5-2013)
  => CyberGrace, la logica hacker nella vita di fede (7-5-2013)
  => Epistemologia della complessità in neuroscienze : L'EMERGENZA DELLA COSCIENZA (7-5-2013)
  => IL Mysterium Cosmographicus di Keplero (7-5-2013)
  => Nicola Ieva. IL pittore dei sogni e delle ombre (11-5-2013)
  => Artemisia Gentileschi. Una vita vissuta tra pittura e passione (14-5-2013)
  => L’operosità delle api come risorsa umana insostituibile (22-5-2013)
  ARCHIVIO (25-4-2013)
  Titolo della sottopagina Galleria
  Links di Domenico Ruggiero
  Contatore
  Contatti
  MESSAGGIO DI ASHTAR SHERAN
  GAZZETTA MEZZOGIORNO 22-5-2016
  Elenco links
  Sondaggi d'opinione
  Toplist
  FESTA A VILLA ANZIANI STORELLI - 2016
  FESTA AL CENTRO ANZIANI STORELLI
  NOTTE DEI POETI - DOMENICO RUGGIERO 17-6-2016
  TU CHE VEDI AL DI LA' (POESIA)
  LA BELLEZZA - di FABIO SQUEO
  PREMIAZIONE LA LUCE DELL'ARTE - ROMA
  CONCORSO POESIA PIERLUIGI GRAZIANI - 2016
  CONCORSO POESIA LEIVI 2016 - CITTA' DELL'OLIO
  LIETO COLLE - IL SEGRETO DELLE FRAGOLE 2017
  IBISKOS ULIVIERI - AGENDA 2017
  PERLE QUOTIDIANE 2017 - MONTEGRAPPA EDITORE
Copyright @ opere di Domenico Ruggiero - CITARE sempre la fonte. ........................................................
SIGMUND FREUD: UN VIAGGIO LUNGO I SENTIERI INFINITI DELL’IO (23-4-2013)

SIGMUND FREUD: UN VIAGGIO LUNGO I SENTIERI INFINITI DELL’IO 
di Fabio Squeo





Ogni volta che sentiamo parlare di Freud ci si riferisce quasi sempre alla mente, o meglio “all’inconscio”.

A cosa voleva alludere? Freud risponderebbe: per riconoscere e capire la grandezza o la pochezza di un uomo basta sentirlo parlare, e non solo, basterebbe semplicemente osservare attentamente ogni suo minino gesto.

Ecco che Freud ha così inaugurato, grazie all’abnegazione, al coraggio per le sue ricerche e alla curiosità per la vita, la pratica dell’analisi della mente al fine di scoprirne le cause che regolano l’universo interiore dell’uomo.

Questa pratica, chiamata “psico-analisi”, rappresenta per la società contemporanea, la “svolta fondamentale della storia umana” . Essa ha scombussolato i piani già precedentemente attuati e interpretati dalle varie realtà squisitamente speculative e pratiche che gravitavano su diversi significati attribuiti  a concetti come “IO – ME – INCOSCIO - .

Cogliere gli infiniti sentieri sterrati dell’Io è cosa dura e complessa anche perché, nonostante le indagini meticolose di una vita intera,  secondo Freud:

“gli uomini non rivelano volentieri la loro sessualità, ma indossano un pesante cappotto per nasconderla, come se nel mondo del sesso facesse sempre brutto tempo.”

In realtà, Freud è convinto che si possano scrivere interi volumi e definire fedelmente dettagli di ogni tenore di vita morale e spirituale, pur di sfatare i nascondigli della realtà (interiore). Ma l’essere umano, coscienziosamente, “per quanto possa camminare, mai potrà trovare i confini dell’Anima” [Eraclito da Efeso] e nemmeno sarà in grado di “penetrare nel cuore di ognuno di noi” . Prima di capire le intenzione dell’altro, e coniugarsi empaticamente  con i problemi di tutti i giorni che tormentano la dimensione singolare-emozionale degli uomini, è necessario “sapersi cogliere” in quanto soggetti potenzialmente e meravigliosamente profondi. Però quello che noi conosciamo, molto spesso, viene attribuito come un “qualcosa di già dato o dato per scontato” cioè: “Stefano è un bravo artigiano, Michele è un giovane responsabile, Consuelo è povera di idee” … ecc, ma in realtà, questi attributi rappresentano solamente una piccola parte della vita psichica dell’uomo, che così pensa veramente di conoscere il suo “Nёchtliche Schacht”, il suo “pozzo notturno” [Georg Wilhem Friedrich Hegel] , un espressione straordinaria che Benedetto Croce traduce con “Fondo tenebroso, ancora più carico di quella valenza di sentimenti che avrà Freud.

Tutti noi, quindi, non possiamo immaginare il nostro mondo spirituale, perché se  dovessimo provare ad inabissarci “verso l’infinto e oltre” dell’Io (per usare un’interiezione tratta dal cartone animato “Toy Story") secondo Freud, ciò testimonierebbe il fallimento del sapere umano nella pretesa di conoscere, possedere e dominare la realtà.

Ora sempre secondo Freud, dopo aver appurato l’esigenza di attribuire, al proprio io, la consapevolezza della propria grandezza e difficoltà di cogliere  propriamente la dimensione dello spirito umano, egli focalizza la propria attenzione su effetti psichici come il sogno, lapsus, atteggiamenti impulsivi, ecc...

Egli sostiene che la stragrande maggioranza dei nostri problemi di natura pulsionale sono spiegabili, non come atti volontari che la coscienza percepisce mediante i sensi e di cui se ne fa oggetto di auto-analisi, ma “all’interno della regione della mente non emergente alla coscienza”, cioè all’interno di uno stadio prevalentemente sconosciuto alla mente umana, chiamato “INCONSCIO”.  E’ nella dimensione dell’inconscio che vengono archiviate le nostre più grandi paure, emozioni, rappresentazioni, modelli comportamentali e forze d’animo che, sulla base dell’agire umano, hanno scosso istintivamente  “i grandi spiriti temerari”, i quali risultavano essi stessi  inconsapevoli dell’atto eroico.

 Solamente scandagliando gli abissi del tugurio nero sarà possibile guardare a viso aperto la realtà nell’interezza e conferire ad essa  il giusto metro di verità.

Non si finisce mai di stupirsi delle infinite verità che abbracciano il nostro Essere. Confusi e disorientati dal Tram Tram dell’Esistenza, molto spesso attribuiamo l’origine dei nostri problemi, stupidi o ridicoli che siano, ad una realtà che impedisce all’uomo qualsiasi intervento; ma essa stessa viene gonfiata da altri valori rispetto alla propria natura, come dal caso o dal destino, cioè elementi esterni che potrebbero malignamente interferire al colloquio con l’io o con il proprio universo. E’ fondamentale ascoltare il monito morale di Sant’Agostino che, con sentimento amoroso per la verità, ci invita ad amministrare con coscienza la nostra interiorità e, ogni tanto, a lasciarsi andare perché a volte le cose che ci capitano non è detto che non abbiano mai a che fare direttamente con noi; anzi molto spesso sono parte di noi nel “tutto abbracciante” [Karl Jaspers]

Domenico Ruggiero è lieto di offrire il suo ennesimo contributo o simbolo, spezzando una lancia a favore della centralità della mente umana (tanto posta sotto gamba dalla Weltanschaung di matrice Freudiana).   Nelle sue essenzialità pratiche e interazioni speculative, essa è la configurazione di una realtà completamente retta dalla logica- meccanica (che riconosce il proprio rigore su scala universale) secondo un impianto causa-effetto in stretta relazione con la ragione, che risolve matematicamente i problemi impostigli dalla mente.  Una logica  rigorosa che non risolve gli impedimenti in fatto di consensi e dissensi dettati dalla legge “dei buchi neri o dei vuoti mentali (realtà non codificate/bili, non filtrati/filtrabili) dal canale “trasduttore” della memoria centrale della MENTE. Per Ruggiero, la mente (in termini ingegneristici) rappresenterebbe il Central Processing Unit (la CPU) [o il Dio SOLE come direbbe Tommaso Campanella, in ossequio al suo trattato filosofico “la città del sole”] dove in termini di supremazia, Dio, unico motore e reggitore dell’Universo, ricucirà le ferite consumate dal divenire storico  e opererà contro le metastasi dei “nei delle menti contigenziali attraverso uno stretto collegamento con l’Inconscio.





............................................................................





............................................................................


Tempo sprecato per la cultura (wasted time for culture)  
   
Button "Mi piace" Facebook  
   
Pubblicitá  
   
Guida al sito (Guide to the site)  
  Ogni giorno, quasi, il sito Vi propone qualcosa. Quindi continuate a visitarlo.... se potete... regolarmente. VOTATELO!!!!
IN CONTINUA EVOLUZIONE.
 
Le pagine (pages)  
  Secondo il titolo della pagina... l'argomento inserito è generalmente ... unico.
Ma le pagine non sono statiche. Variano con aggiunte.

N.B.
Il materiale inserito è scaricabile, ma ricordatevi di CITARE la fonte.
....................................................
DIRITTI D’AUTORE – COPIARE È REATO!

Questo blog è dedicato alle mie poesie e alla cultura , sono da considerarsi opere pubblicate ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l’autorizzazione dell’Autore. La riproduzione, anche parziale, senza l’autorizzazione dell’Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge. Si ricorda comunque che qualsiasi opera dell’ingegno è tutelata da Licenza CC, che esclude la riproduzione senza corretta attribuzione.
Molte immagini e notizie sono state prelevate dal Web. Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare e saranno eliminati immediatamente. Grazie!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
 
AIUTI E CONSIGLI (help and advice)  
  Per ogni vostro suggerimento e/o aiuto vi ringrazierò perché è prezioso... per la cultura.
Datemene... e avvicinatevi al sito con tanta tranquillità.

tel. 347 6608889


domenico.ruggiero06@alice.it
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=
347 6608889