domenico.ruggiero06@alice.it
 
www.domenicoruggiero.it.gg
Poesie, aforismi, filosofia, foto del mondo, concorsi, matematica, personaggi, UFO.  
  HOME (biografia + extra)
  AFORISMI, Metafore, Pensieri (celebri e non) - 4
  Poesie e Racconti di D.R.
  Poesie e Racconti di D.R. - 2
  NEL NOME DI DIO (14-8-2013)
  Le fonti di energia effimera (22-8-2013)
  CONCORSI POESIA
  GALLERIA FOTO
  IL MONACHESIMO FEMMINILE NEL MEDIOEVO (F. Squeo - 13-10-2013)
  ARTICOLI di VARIA NATURA
  ARCHIVIO (25-4-2013)
  Titolo della sottopagina Galleria
  Links di Domenico Ruggiero
  Contatore
  Contatti
  MESSAGGIO DI ASHTAR SHERAN
  GAZZETTA MEZZOGIORNO 22-5-2016
  Elenco links
  Sondaggi d'opinione
  Toplist
  FESTA A VILLA ANZIANI STORELLI - 2016
  FESTA AL CENTRO ANZIANI STORELLI
  NOTTE DEI POETI - DOMENICO RUGGIERO 17-6-2016
  TU CHE VEDI AL DI LA' (POESIA)
  LA BELLEZZA - di FABIO SQUEO
  PREMIAZIONE LA LUCE DELL'ARTE - ROMA
  CONCORSO POESIA PIERLUIGI GRAZIANI - 2016
  CONCORSO POESIA LEIVI 2016 - CITTA' DELL'OLIO
  LIETO COLLE - IL SEGRETO DELLE FRAGOLE 2017
  IBISKOS ULIVIERI - AGENDA 2017
  PERLE QUOTIDIANE 2017 - MONTEGRAPPA EDITORE
Copyright @ opere di Domenico Ruggiero - CITARE sempre la fonte. ........................................................
Poesie e Racconti di D.R. - 2
genius stats
URL Statistics .

...........................................................................................................
.
  sito web 

.............................................................................................................

10000 punti ottenuti



..............................................................................................................

  
Alberto Sughi, Uomo sdraiato (1960)
.................................................................................................

 


(D.R. - 18-03-2012)

Noi siamo il Circo!
Animali feroci senz'anima
che scrutano l'indifeso

per il gusto sadico di seviziare
per rubargli la pelle.

Ma ogni tanto nasce un clown
che piange e sorride anche...

con perle d'arguzia 
che sostengono la vita.
..........................................................

 

(D.R. - 10-04-2012)



Arriva l’auto

 

e i passeggeri scendono

attraversando la strada.

 

Una vettura si ferma

lasciandoli passare.

 

Poi il vuoto

la strada deserta.

 

Il silenzio.



................................................................................................... 

 

Anguilla fetente
che viaggi nei mari
assolati del sud

più che un serpente
ti nascondi
tra gli anfratti marini

e deridi la gente
che più si pente
più sta male.

Quando uscirai fuori
per respirare
ti troveremo fritta

nei piatti da mangiare.

Allora non servirà più
il tuo pianto elettorale

perché avremo dato il voto
a mio fratello generale.

 ...................................................................

"LA STAR DEL TRICOLORE"

Fiumi di grida
scoppiettanti

tra stelle artificiali
microfoni trivellati
piatti assordanti

per dimostrare
di essere all'altezza
giusta

quella che fa perdere
l'identità umana
la solidità fraterna
l'empatia spirituale

e poi ti trovi sola
a discutere
senza l'infinito.

......................................................................................................

Dalle mandorle si fanno i taralli di zucca,
ricoperti di cioccolata,
ripuliti di grasso,
ripieni di glassa,
attaccati alla massa,
vicino alla maestra,
sopra una giostra,
mentre guardiamo dalla finestra,
quella meravigliosa minestra.
Alla fine mi viene fame,
cambio gusto
e mangio i taralli di zucca,
ricoperti di cioccolata...
................................................................





Quando a scuola si coloravano
gli elmi fatati degli Dei

e il tempo passava in fretta

negli anni in cui non si correva
dietro i glutei della maestra

allora la vita ci ha insegnato
le giuste sfumature della nostra bandiera.

............................................................................................

Si può arrivare
a guardare più in alto delle finestre

tese sul mare

il gioco di colore
vestito dal sole,

l'ombra di luce
delineata dall'acqua,

il riflesso d'ambra
ricucito sull'onda?


............................................................................................

Un volo senz'anima
per patire una distanza in più...

l'eternità che ti riporta al passato!

............................................................................................

- Cosa scriverai per riaprire le pupille
stanche di dolore?

- Ho scritto t'amo sulla sabbia!

...............................................................................................

Il tuo nome era pallina Camomilla
batuffolo di cotone
imbevuto di simpatia.

Gironzolando per casa
il tuo cantilenare sembrava quasi

un miagolio scocciante
di Cocciante

ma poi sdraiandoti in poltrona
ti assopivi

con il canto della tua padrona...

..........................................................................................

Credi a ciò che vedi.

Pensa a ciò che accade.

Inventa il sapore dell'estate.

Quando arriverà l'inverno
sarà troppo tardi
per acquistar coperte.

............................................................................................

Pare che si muova il vento
ma è lì ad aspettare te.

Pare che si muova il mondo
ma è lì ad arrotondare la faccia della luna.

E tutti guardano
l'orizzonte verso est

senza chiedersi il perché.

...........................................................................................

(D.R. - 23-6-2012)

Alì Babà gridò forte:
"Apriti SEDANO"
e fece un pinzimonio

con olive, acciughe e capperi

alla faccia di chi lo voleva
per forza di Fiabe
un vero Ladrone.

...........................................................................................

Per te
Per qualcun altro
Per chi legge
Per chi scrive
Perduto amore
Per ogni giorno
Per sempre
Per qualcosa
Per tutto.
Per esempio
Voglio vivere tranquillo.

...........................................................................................

(D.R. - 23-6-2012)

Le seguenti poesie hanno avuto l'ispirazione da
alcuni videoclip di qualche canzone post-moderna,
ma i cui video sono solo che osceni!

1-
Che significa "amami"
in uno scenario scheletrico,
in un immenso vuoto bruciato?

Lo ripeti più volte...
mentre solo un uccello vaga

tra le brulle colline incendiate e deserte
in cerca di salvezza.

2-
Tavola con ceri accesi
e tu che piangi e ti disperi
per un amore che ti manca e ti tradisce.

Avresti tutto il tempo per cercare,
ma Lui non c'è:
sei sola come sempre.

3-
Essere una donna
tra manichini che fissano incoscienti i tuoi occhi,
le tue gambe con i jeans
e poi...

non basta una città deserta
per trovare un uomo

che non incontrerai mai.

4-
Cliché demodé:
morte e desolazione,
nonsense e delirio umano.

Grida, urla,
per dimostrare di amare...

Ma chi?
Cosa?

Se ogni volta le scene sono sempre
di uno squallore cinico e unico!




............................................................................................

(27-6-2012)

Corte cortese al cortile

dove pascolano
bestie gonfie di purè

pure insieme a farfalle impazzite 
che volano girando

verso margherite ingiallite...

Poi scompaiono 
parlando d'amore.

...................................................................................

A chi serve questa storia
A lui
A voi
A nessun altro
All'ultimo arrivato
All'esercito del nulla
Alle chimere
Alle giardiniere
Ai politici
Ai mercanti in fiera
Ai marinai
A chi porta guai.
A me non serve.

...................................................................................

(29-06-2012)

No ragazzo, no

Io non ritornerò

 

So dove andrò

 

In riva al mare

a pescare anime

 

che possano vivere

con me in collina.
....................................................................................

(29-06-2012)


Appesa ad un filo è la mia vita

All’elastico di Mario

 

Amico, giovane erudito

Che sbologna l’avversario

 

E indi poscia

Avanti con la determinazione.

....................................................................................

(30-06-2012)


Quando l’etere si spegne

La notte scende

 

E il buio consola ogni cuore

Dedicato alla vita.

 

Poi si fa giorno

Si dimentica il passato

 

E si ritorna a sperare

Nel futuro.

 

....................................................................................

(30-6-2012)

Pancrazio, figlio dello Strazio
e di Ignazio

fu relegato nell'isola di Pistmos
accanto a Patmos

e DI LI' ricucì gli avventi
le resurrezioni
e le figure emblematiche di DA-LI'.

Poi morì,
salì,
e finì sul tre ruote dello spazio

per condurre i cavalli del Solstizio.

....................................................................................

(30-6-2012)

Ansimare
prima d'acquietarsi
alla pioggia d'Aprile

eterno dormire
nelle effemeridi planetarie
e nei giorni polari

per ritrovare i piccioli
del fiore che non inquina
la materia

le materie
gli esami di tutti noi.




....................................................................................

(30-6-2012)

Parlare con quota d'iscrizione

avvocati del divenire
e partecipanti dell'Essere

con qualsiasi mezzo
restituire i contatti

per trasmettere le tensioni della vita
le correnti del preludio

le micro-flessioni della finale di questo concorso.

...................................................................................

Ho visto una piccola stella blu

In una tazza piena di caffè

 

E sogno mentre bevo.

 

Sogno una fatina

Dai capelli turchini

 

Quella che mi ha sempre aiutato

Senza desiderare niente in cambio

 

Anzi

Una volta

L’ho perfino baciata..
...................................................................................

C'era un bicchiere vuoto
sul tavolo

nell'istante in cui
egli arrivò dal niente

vide il Natale
e morì senza male

perché aveva visto il vuoto
dell'essenza innaturale.


 ..................................................................................

Lei vestita di bianco
lui di nero

al tempo in cui
gli echi erano vivi

e il giorno
tendeva alla notte.

Sensualità invadente che ci legava
al bisogno del niente

mentre il tempo
passava lentamente.

..................................................................................

"La vita è ‘na pizza - 4 stagioni"

 

Si nasce immaturi e bianchi

come i peperoni rossi

 

si cresce cotti e affumicati

come il prosciutto deficiente

 

si vive a spicchi delicati

come i carciofini sott’olio

 

si muore e si rinasce sempre

come i funghi all’ombra dei cipressi.

........................................................
(D.R. - 11-08-2012)

"NELL'IMMENSO CIELO BLU"




M’incoraggiai d’elevazione.

(poesia monoverso)

...................................................................................

(15-08-2012)

Il sogno era
realtà.

La realtà era
un'immagine.

L'immagine
sfocata e delineata.

Ogni colore un'infezione
dell'uomo col cannone.

Senza emozione.

...................................................................................

(17-08-2012)

Sere da solo
ad aspettare

il mare
ad ascoltare

il vento
a spettinare.

...................................................................................

(17-08-2012)

Passi da vedere

sospiri da sognare

esercizi per riflettere.

...................................................................................

(25-8-2012)

Ho visto il mondo capovolto.

E' più grande del previsto,
deserto e scivoloso

come il Paese di Alice
dove tutto si dice

e niente si racconta.

...................................................................................

Respiro tra alberi ed ulivi
smaglianti nel buio della notte

all'ombra di una luce cristallina

e mi ricreo
tra miriadi di immagini ornamentali.

...................................................................................

(1-9-2012)


Indomito
condìto
invitato
irretito

gioioso
ripetuto
conquistato
ricevuto
riverito.

Quantunque possa sembrare
superfluo...

sentito.

...................................................................................

3-9-2012

Pasquale
libero d'amare

Natale
libero di sognare

Agosto

voglia di mare ... pulito

Settembre
è tempo di partire

per tanto male patito.

...................................................................................

(3-9-2012)

Para verte mas
mentre la verte-nza sindacale
suona la sirena salariale

per non bruciare le risorse umane
e insieme
ritrovare l'unità nazionale.

...................................................................................

(4-9-2012)

Una treccia blu a carnevale
che copre i capelli biondo-cenere

inceneriti
da alcool e stupefacente

e la vita finisce
nel giro di un bel niente.

..................................................................................

Dedicata ad una donna di mezza età che mi ha
affascinato per la sua semplicità (24-9-2012).

Angela
sei un angelo
con le ali di piombo

ma in grado di solcare
le più alte vette del cielo.

Credente o non credente
sei libera di mente,
ragione ed intelletto

ma il sentimento tuo
è profondo mio diletto.

...................................................................................

Nel mondo
dei sogni tutti belli

ci sei tu
piccola stella blu

dal sapore un po' elegiaco
capelli rosso vermiglio
ed un volto senza cipiglio
ad aspettare me...

a proposito mi chiamo Attilio!

...................................................................................

La vita è un insieme di momenti
inequivocabili
irripetibili
che raccontano un istante:

l'attimo che vola via.

...................................................................................

IN ITALIANO:                        IN PORTOGHESE:

I fantasmi del passato           Os fantasmas do passado
continuano a sbattere            continuar a bater 

sulle nebbie del presente      nestes polvilhado com nèvoa

e negli anfratti                       e nos lugares escuros
             [della mente                                    [da mente
ritrovai il futuro                     eu encontrei o futuro 
             [sofferente.                                     [doente.

...................................................................................



..................................................................................

"FUGGIRE VIA"  (Concorso di Pontelandolfo 2012 - Scartato - BN)

Chi cercherà il mio destino
se non io di persona ...

fuggito dalla città martire
sfuggito al martirio.

Avvolto da mille pericoli
volsi il capo al mondo

e mi inabissai
nell'oceano dei pensieri

portandomi via dal genocidio
e volando verso una terra

di latte e miele.

...................................................................................

"POESIA MONOFRASE"

Dipingo la pace, non scrivo la guerra.

.................................................................................

"PIZZERIA TEATRO"

Aria densa di profumi
e di sapori

per i primi amori
gli ultimi avventori

che godono da qui
il colore della pizza
e della vita.

.................................................................................

"L'ISBN"

Cos'è questo codice
che si alza
a manca e a destra?

Quando la rima non c'è
la quadratura non c'è

e la poesia nemmeno ...
a volerne cercare un po'!


..................................................................................



Avete riempito il colmo del bicchiere
con il vostro potere

e nella giustizia divina
finirà la vostra farina!




.................................................................................

"QUELLA ROSA"


Teresa,
quella rosa, quei fiori che ti ho dato
quella sera

tra il mare, le nuvole, 
i sorrisi

mi hanno consolato per la solitudine
di questo mondo marcio e rancido.

Per fortuna, ci sei tu
ciò per cui vale la pena ancora vivere.

......................................................................................................

"SOFFERENZA"


Distese di pietra
a raccontar la terra

che brulla vive
nei deserti di sabbia

con i metallari
che fungono da alberi come sentinella.

.....................................................................................................

(3-11-2012)

Si è bislaccata l’ultima onda del sole

quella che porta la luce al colore

la vita ai mammiferi

 

che accende i fiammiferi

che brucia l’ossigeno

 

ossidandolo,

radiandolo dai consumi,

coriandolo di primavera.

 

Eppure l’uomo accorto

avverte nell’aria

odor di bruciato

e prega davanti al sagrato

 

prega seduto al selciato

prega

per non esser falciato.

..........................................................




(In mezzo romanesco - 6-11-2012)

Navigando, rotolando

semo arrivati alla cima del mondo.

 

Da lì

il profumo, il sapore

è tutta n’artra cosa.

 

Se sta molto bene.

 

Che!

C’è voi veni’ pure tu?

 

Fàtte coraggio

e parti all’arrembaggio

 

ma non portarte niente appresso

che qui c’iavemo tutto!
..................................................................................

Un vezzoso gioco di parole (1-12-2012)


Un piccolo gestino
ha cambiato il mio destino
e le lacrime son finite
nel suo catino,
sporco di botulino.

Ho fatto un gran festino,
mi son vestito da felino
e nel mezzo del casino
ho ritrovato il mazzolin
di fiori,
che vien dalla montagna.

Sono tornato alla vita
come un bambino
e sono diventato
un gran pulcino.

.................................................................................

(31-12-2012)

Siamo avvolti dal nero.

Ma una luce blu
zigzagando

sferza la buia coltre

portando pian piano
la forza, la speranza, la vita.

.................................................................................

Caschi blu,
vetri infrangibili,
pistole,
fuggi-fuggi
per un'onda barbara
che mai finisce.

(D. R. - 2-01-2013)

..................................................................................

Un viso biondo
accarezza una striscia rossa
e i balconi e le scale
stanno a guardare
mentre figure stagliate nella notte
affiorano da una sorgente
che non partorisce.

(D. R. - 2-1-2013)


................................................................................

Fuoco e fumo,
ambulanze
e pini schiacciati dalle nuvole,
terremoti che lasciano tutti senza fiato
senza minestra
senza un gioco
per accontentare almeno
la giostra della mente.

(D. R. - 2-1-2013)


..................................................................................


Alberi verdi, stanze bianche,
volti scuri
e uno che parla
senza capire ciò che dice

poi tutto si perde nel vuoto
e quindi sparisce.

(D. R. - 2-1-2013)


...................................................................................

Ah Signore …

 

quando si diventa vecchi

non resta altro che dormire

 

con la donna più bella

degli ultimi giorni:

 

la morte.


(D. R. - 20-1-2013)

...................................................................................

L'acqua è necessaria.
Rinvigorisce le terre
e i semi li trova da sè.

(D.R. - 29-1-2013)

 

..................................................................................

MONTI


Monti

non crollare

non crollate su di noi

 

pensa

pensate a guidare le nuvole

prima che si abbattano sulle vostre cime.

 

Non vedi

non vedete come friniscono

i grilli, i piccoli grilli,

vicini alla margherita,

appollaiati nelle campagne?

 

Già vi stanno avvisando

che è tempo di ristorno

 

di un grande ritorno alla libertà!

(D.R. - 2-3-2013)

..................................................................................


..................................................................................

(D.R. - 1-4-2013)

IL tempo persiste
ma non c'è più il tempo.

..................................................................................

(D.R. - 1-4-2013)


ERA IL TEMPO DELLE MELE

 

 

Era il tempo delle mele

e a me la frutta non piaceva.

 

 

Era il tempo delle more

e tutti mangiavano le mele.

 

 

Venne il tempo dell’Istriana

e a me poco mi andava.

 

 

Poi arrivò il tempo del Sistema

e così mi Sistemai.

..................................................................................

(D.R. - 17-4-2013)

IL sole inviso
in viso
ci ha scottato

ma per una sbucciatura delebile
mille foglie cadranno per terra

e macerandosi nell'acqua
e tra i vermetti

lasceranno il segno dell'iniquità.


...................................................................................

(D.R. - 20-5-2013)

Luci s'intersecano nelle ombre dei colori
blu, giallo, verde smeraldo
e tra le ciglia che sbattono

alla ricerca dell'immagine
che baci teneramente

le tele dipinte dei nostri cuori.

....................................................................................

(D.R. - 22-6-2013)
UN GIORNO NUOVO


Piccioni voraci

viaggiano tra i marciapiedi

 

e il mare sereno

sta a guardare.

 

E’ mattino

e sonnecchiamo a bordo dell’auto

 

mentre il sole ride

di noi

del mare

di tutto ciò che vede.



.....................................................................................

(D.R. - 22-6-2013)
Di pieno
 


Si riempiono di pieno i miei pensieri

e viaggiano nell’etere affrancati

 

mentre si svuotano di risvolto.

......................................................................................

(D.R. - 9-7-2013)


Mi sto masturbando intellettualmente
alla fine del canto
mi arrendo
alzo la mano
e sollevo il mento.



.......................................................................................




....................................................................................

(di Roberto Sicilia)


AL CAPEZZALE

Non guarderò più

in basso

per scoprire le ragioni

di questo chiasso,

nè sul mistero dell'universo

visto di traverso

Veglierò

sornione,

come un riflesso,

al capezzale

di me stesso

per guarire

dalla paura di non capire.

PN, 26-8-13

Ciao Mimmo, un abbraccio..

............................................................................



......................................................................................
.......................................................................
.......................................................................

(D.R. - 7-11-2013)


 

Se aggiungi gli addendi alle stelle
restano le sottrazioni del tempo
ad esclamare i vagiti del cosmo.

..................................................................

........................................................................................


VAI A POESIE E RACCONTI di D.R. - 1





Tempo sprecato per la cultura (wasted time for culture)  
   
Button "Mi piace" Facebook  
   
Pubblicitá  
   
Guida al sito (Guide to the site)  
  Ogni giorno, quasi, il sito Vi propone qualcosa. Quindi continuate a visitarlo.... se potete... regolarmente. VOTATELO!!!!
IN CONTINUA EVOLUZIONE.
 
Le pagine (pages)  
  Secondo il titolo della pagina... l'argomento inserito è generalmente ... unico.
Ma le pagine non sono statiche. Variano con aggiunte.

N.B.
Il materiale inserito è scaricabile, ma ricordatevi di CITARE la fonte.
....................................................
DIRITTI D’AUTORE – COPIARE È REATO!

Questo blog è dedicato alle mie poesie e alla cultura , sono da considerarsi opere pubblicate ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l’autorizzazione dell’Autore. La riproduzione, anche parziale, senza l’autorizzazione dell’Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge. Si ricorda comunque che qualsiasi opera dell’ingegno è tutelata da Licenza CC, che esclude la riproduzione senza corretta attribuzione.
Molte immagini e notizie sono state prelevate dal Web. Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare e saranno eliminati immediatamente. Grazie!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
 
AIUTI E CONSIGLI (help and advice)  
  Per ogni vostro suggerimento e/o aiuto vi ringrazierò perché è prezioso... per la cultura.
Datemene... e avvicinatevi al sito con tanta tranquillità.

tel. 347 6608889


domenico.ruggiero06@alice.it
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=
347 6608889